Una grande reazione non evita la sconfitta

di Patrizia Iannicelli

FiorentinaFemminile211108-01

(Dal nostro inviato) – Nell’ottava giornata di campionato la Fiorentina femminile di Patrizia Panico affronta l’Inter di Rita Guarino, due attaccanti che si affrontano in panchina. La squadra viola dopo un inizio complicato (tre sconfitte consecutive), si riporta in carreggiata con altrettanti vittorie contro la Lazio, (1 a 6, tripletta di Lundin, doppietta di Sabatino e goal di Monnecchi), in casa con la Sampdoria dell ‘ex mister Cincotta (4 a 2 reti di Hucket, doppietta Sabatino, Catena), con il Verona (1 a 3, goal di Baldi, autorete di Ambrosi, Lundin). Nel turno precedente in casa al Bozzi contro il Milan di Maurizio Ganz, la gara equilibrata è decisa da un singolo episodio al 20esimo del primo tempo, un colpo di testa dell’attaccante svizzera Stafelfeldt che regala i tre punti alle rossonere.

IlariaMauro211108-01Il match odierno si gioca nella splendida cornice dell’Artemio Franchi, la temperatura rigida è caratterizzata da un forte vento, pochi spettatori viola nel settore di tribuna, con diversi sostenitori nerazzurri. Prima della gara tributo a bordo campo con immagini sul tabellone per Ilaria Mauro ex attaccante viola con un recente passaggio all’Inter, che ha chiuso la carriera agonistica da pochi mesi.

Dopo l’ingresso in campo delle due squadre, viene effettuato un minuto di silenzio per una giovane calciatrice di Palermo, Vittoria Campo, scomparsa in settimana.

La Fiorentina parte con il modulo del 3-5-2, Scoffenegger, Tortelli (cap.), Kravets, Vitale, Cafferata, Breitner, Hucket, Mascarello, Vigilucci, Lundin, Sabatino. Fase iniziale con molto possesso palla e poche occasioni da rete, ci provano su punizione Mascarello, poi un tiro della nerazzurra Merlo non trova lo specchio della porta.

Al ventesimo arriva il goal delle ospiti, cross dalla sinistra di Simonetti trova in area l’ex Tatiana Bonetti che manda il pallone in rete alla destra del portiere Schoffenegger. L’interista con un passato in viola non esulta al goal realizzato. Dopo pochi minuti con la difesa viola disorientata per lo svantaggio arriva il raddoppio con una mezza rovesciata di Simonetti, dopo uno scambio avuto con la compagna Csiszar.

La Fiorentina accusa il colpo ma cerca una minima reazione con lanci lunghi verso le attaccanti Lundin e Sabatino, la difesa interista chiude gli spazi. Nei minuti finali la gara si accende, una punizione di Mascarello deviata con una bella parata del portiere Durante che manda sopra la traversa, ma è ancora l’Inter con Bonetti che sfiora il terzo goal con il pallone che scivola sulla linea di porta. Nei due minuti di recupero fallo inutile di Breitner, brutto colpo sulla caviglia di Csiszar, che porta al rosso diretto per la centrocampista, con la squadra  in inferiorità numerica.

FiorentinaFemminile211108-02

Nella ripresa doppia sostituzione tra le gigliate, escono Vigilucci e Cafferata, per Monnecchi e Baldi. Al 50esimo ancora l’Inter pericoloso con un tiro che termina sopra la traversa, ma un minuto dopo è la Fiorentina con la bomber Sabatino che accorcia le distanze, il portiere Durante sbaglia l’uscita, l’attaccante gonfia la rete.

Le ragazze con carattere e grinta si proiettano in avanti, cross dalla sinistra di Baldi per il colpo di testa di Huchet che Durante manda in corner. Le ospiti forse appagate dal doppio vantaggio non trovano schemi ed idee, interrompono spesso il gioco per difendere il risultato, mentre le ragazze di casa più propositive cercano un’ulteriore spinta alla ricerca del pari.

Al 68esimo ancora un a sostituzione tra le gigliate  entra Neto al posto di Huchet. La gara è avvincente, ancora una doppia occasione per le viola, Monnecchi sulla destra crossa per Sabatino che sfiora il pallone con il portiere fuori dai pali, la solita azione si ripete due minuti dopo questa volta il cross di Monnecchi trova il colpo di testa di Sabatino che manda il pallone in rete.

Incredibile rimonta delle ragazze che in dieci riprendono il doppio svantaggio anche con buoni spunti di gioco. Nei quattro minuti di recupero, le viola ancora in pressing per ottenere il massimo risultato, ma al 93esimo arriva la beffa del terzo gol delle nerazzurre, contropiede con un tiro di Marinelli che prende il palo, arriva la neo entrata Brustia che sola davanti al portiere manda in rete.

Tutta la squadra nerazzurra festeggia a lungo sul terreno di gioco una vittoria arrivata al fotofinish, tra le viola massima delusione per non avere ottenuto punti dopo una ripresa di sacrificio, carattere e determinazione. Una gara double face per le ragazze, un primo tempo scialbo con spazi ed iniziative lasciate alle avversarie, una reazione che poteva dare il meritato pari, che non evita la seconda sconfitta consecutiva, la quinta della stagione.

Il reparto difensivo sottotono, con l’esterno Cafferara e Vitale non in giornata positiva, non va molto meglio in mediana la Vigilucci in confusione, ancora peggio la compagna Breitner per aver consentito il vantaggio dell’Inter e aver lasciato la squadra in inferiorità numerica, in attacco arrivano le noti  migliori anche se la svedese Lundin in ombra per la mancanza di palloni da giocare, buone prove dalle neo entrate Baldi e Monnecchi che velocizzano le azioni e cambiano il ritmo di gioco, i cross per la bomber Sabatino arrivano proprio dalla destra dalla classe 2001 Margherita Monnecchi.

DanielaSabatino211108-01

Lasciamo per ultima, ma solo per omaggiarla, la protagonista della doppietta Daniela Sabatino che dimostra classe e tecnica da grande attaccante, migliore in campo, lascia il campo con delusione e rammarico per non aver contribuito a portare punti alla squadra.

Non cambia la posizione in classifica relegata al quintultimo posto, anche se sarà difficile recuperare per arrivare in zona Champions, nello stesso tempo si dovrà fare massima attenzione per mantenere la massima serie, considerando che le retrocessioni saranno tre in vista del primo campionato femminile professionistico, che passerà da dodici a dieci squadre nella prossima stagione. Tra una settimana ancora una sfida in trasferta, con una squadra ostica, la Roma, quarta in classifica, per la Fiorentina da non sbagliare per uscire dalla zona bassa e poter ambire ancora per qualche obiettivo.

Potrebbe interessarti anche ...

Commenta l'articolo