Pari avvincente per la Primavera

di Patrizia Iannicelli

FiorentinaPrimavera210218-001

(Dal nostro inviato) – Nella decima giornata del campionato giovanile, al Gino Bozzi i ragazzi di mister Alberto Aquilani aprono il turno infrasettimanale nel lunch match delle 13.00, contro l’Atalanta. La squadra viola é costretta a fare risultato dopo un avvio di stagione deludente, con le ultime due sconfitte consecutive (Empoli e Spal, ndr), ma soprattutto con una classifica deficitaria con solo 9 punti e in zona play out. In tribuna sono presenti il direttore generale Joe Barone, il responsabile del settore giovanile Valentino Angeloni.

Gli undici titolari partono con il modulo del 3-5-2, Luci tra i pali, Frison, Ponsi, Chiti, Fiorini (cap.), Pierozzi, Bianco, Corradini, Agostinelli, Munteanu, Di Stefano. Neanche il tempo del fischio d’inizio che al secondo minuto gli ospiti si trovano in vantaggio, su calcio d’angolo colpo di testa di Sibide e palla in rete. Immediata la reazione dei viola che guadagnano una punizione, batte Agostinelli che dalla sinistra magistralmente fa girare il pallone all’incrocio dei pali portando in parità il risultato.

Dopo un inizio roboante, gara equilibrata da entrambe le squadre, molto possesso palla, qualche contropiede. Alla mezz’ora buon recupero di Corradini per Munteanu, il rumeno si scontra in area con Scalvini, l’arbitro fa proseguire giustamente. Dalla parte opposta Rosa davanti al portiere non trova la coordinazione del tiro, e subito dopo lo stesso giocatore colpisce di testa con la palla di poco fuori, gli orobici quasi vicino al vantaggio.

Dopo un minuto di recupero si va all’intervallo. Ad inizio ripresa i viola in vantaggio con il goal di Munteanu, cross dalla destra di Corradini e il centravanti rumeno da centro area batte il portiere Gelmi. Dal cinquantanovesimo due minuti di black out da parte dei padroni di casa che si vedono ribaltare il momentaneo vantaggio, dal due a uno si trovano sotto 2 a 3. Il pari degli ospiti arriva con Rosa che conclude a rete un’azione partita da Gyabuaa  su passaggio di Kobacki, non impeccabile il portiere Luci nell’occasione, due minuti dopo il vantaggio con un tiro al volo di Gyabuaa.

Mister Aquilani effettua le prime sostituzioni, escono Fiorini e Ponsi, per Tirelli e Gentile. I viola cercano di recuperare la gara, vicini al goal Pierozzi e Tirelli, ma anche i nerazzurri hanno un’occasione per chiudere i conti, con un contropiede del centrocampista Gyabuaa che si fa recuperare dal portiere Luci. Ancora un doppio cambio escono dal terreno di gioco Di Stefano e Bianco per Amatucci e Milani.

La partita diventa nervosa, brutto il fallo di Berto su Amatucci, il centrocampista nerazzurro alza la gamba verso il trequartista viola, l’arbitro senza esitare estrae il cartellino rosso per l’immediata espulsione. L’ultimo cambio per mister Aquilani è l’ingresso in campo di Toci per Pierozzi. Nei cinque minuti di recupero il forcing totale dei viola, gli ospiti fanno barriera davanti la porta, gli orobici si salvano in un paio di occasioni. Al novantaquattresimo, corner dalla destra pallone che arriva in area e deviazione in rete, con tutta la squadra viola in area, l’ultimo a toccare pensiamo sia Tirelli, (forse un  tocco involontario di Scalvini, ndr).

FiorentinaPrimavera210218-002

Grande entusiasmo dei ragazzi ma anche di tutta la panchina che entra in campo a festeggiare, l’ennesima sconfitta sarebbe stata preoccupante non solo per la classifica ma avrebbe potuto portare una crisi senza ritorno. Dopo una manciata di secondi il triplice fischio finale che chiude un avvincente e meritato pari per la squadra viola, il primo pareggio della stagione, dopo un bilancio di tre vittorie e sei sconfitte.

Della squadra possiamo evidenziare diverse incertezze del reparto difensivo, qualche responsabilità sul secondo goal del portiere, ma anche il poco supporto dei difensori Frison e Chiti che non fanno da barriera alle offensive nerazzurre, anche la prestazione del capitano Fiorini é sotto tono, perde diversi palloni e non incide in fase di impostazione. Nel centrocampo sono emersi diversi errori, da parte di Pierozzi e Bianco con passaggi sbagliati e palloni persi, del reparto offensivo prova non sufficiente rispetto alle gare precedenti dell’attaccante Di Stefano, più che sufficiente il compagno di reparto Monteanu non solo per il goal del momentaneo vantaggio ma anche per l’ atteggiamento da attaccante.

La palma del migliore in campo va al numero 10 Agostinelli che oltre alla perfetta punizione che ha portato al pari, mette in difficoltà le retrovie avversarie per le sue incursioni. Un punto importante per recuperare punti, muovere la classifica e risalire posizioni, ma soprattutto che fa morale per le successive gare da affrontare, il prossimo sabato contro il Torino, una sfida fondamentale per uscire dalla zona pericolosa.

Potrebbe interessarti anche ...

Commenta l'articolo