Mele Kalikimaka

di Simone Borri

MeleKalikimaka201216-001

Avevano ancora dieci anni a diventare la cinquantesima stella dell’Unione le isole Hawaii, quando nel 1949 il compositore statunitense Robert Alex Anderson credette di far loro cosa gradita scrivendo una Christmas carol ambientata nel luogo più improbabile, le isole appunto che non solo gli americani associano a tutte le feste meno che a quelle natalizie.

MeleKalikimaka201216-002Natale alle Hawaii è il sogno di tutti, meno che dei tradizionalisti che associano la festa del 25 dicembre alla neve ed a paesaggi più in linea con la nostra tradizione.

Ma tant’è, la canzone fu un successo, anche perché la prese subito Bing Crosby, che di successi non ne mancava uno. Cantata in parte in inglese ed in parte nella lingua dei nativi hawaiiani, si intitolava Mele Kalikimaka, ed il titolo non é altro che il tentativo da parte dei nativi stessi di pronunciare il Merry Christmas con cui i bianchi si scambiavano gli auguri di Natale.

Cantata in seguito da altri negli anni sessanta, era caduta nel dimenticatoio fino al nuovo secolo, allorché Aldo, Giovanni e Giacomo non commissionarono a Mina alcuni brani per la colonna sonora del loro film in produzione, La Banda dei Babbi Natale. Anche Mina di successi non ne ha mai mancato uno. La sua esecuzione apre l’album Piccola strenna, che contiene appunto la soundtrack della commedia demenziale del trio più famoso del cinema italiano. E che francamente in questa carol dell’Avvento di Bloogger non poteva mancare.

AldoGiovanniGiacomo201216-001

Mele Kalikimaka is Hawaii’s way
To say, “Merry Christmas”,
A very merry Christmas to you

Clicca sul link:

MELE KALIKIMAKA

Simone Borri

Simone Borri è nato a Firenze, è laureato in scienze politiche, indirizzo storico. Tra le sue passioni la Fiorentina, di cui è tifoso da sempre, la storia, la politica, la letteratura, il cinema.


Visualizza gli altri articoli di Simone Borri

Commenta l'articolo