Le ragazze viola perdono gara e primato

di Patrizia Iannicelli

FiorentinaFemminile201005-001Nella quarta giornata di campionato femminile, le ragazze di mister Cincotta sono impegnate al Bozzi contro il Sassuolo di mister Piovani. Presenti il presidente Commisso il figlio, si vede anche il neo direttore sportivo Mazzoncini.

Si parte con il modulo del 4-3-2-1, Schroffenegger, Thorgersen, Quinn, Tortelli,Zanoli, Middagg, Adami Cap.), Mascarello, Neto, Piemonte, Sabatino. Le neroverdi più determinate dai primi miniti, il primo palo (tre nell’arco della gara), nega il vantaggio a Michela Cambiaghi.

La gara piuttosto noiosa non offre occasioni e azioni di rilievo, si gioca a centrocampo, il gioco viene spesso interrotto da falli, Nel finale del primo tempo, al trentanovesimo, fallo (alquanto dubbio la posizione sulla linea dell’area piccola) di Neto su Pirone, l’arbitro senza esitare indica il dischetto. Dagli undici metri il rigore viene battuto e realizzato da Kamila Dubcova, ed è vantaggio per le ospiti.

Le ragazze viola distratte dallo svantaggio, cedono ad un contropiede della giovane maltese Haley Bugeja (sedicenne) che si porta davanti la porta supera il portiere Scroffenegger e realizza il raddoppio.

Nella seconda frazione di gioco, primo cambio tra le gigliate esce la Middagg per la Breitner. Non cambia la sostanza del gioco, le avversarie con facilità sono di nuovo in rete, cross dalla destra e tiro al volo, per la terza rete, doppietta personale di Kamila Dubcova.

Mister Cincotta prova ancora un cambio esce Adami per la Vigilucci. La neo entrata si mette in evidenza per il primo tiro verso la porta, siamo al cinquantaquattresimo. Nei minuti successivi attimi di paura per Martina Piemonte, che per cercare di buttare il pallone in rete batte la testa contro il palo. Dopo le cure dei sanitari in campo, viene trasportata in ospedale per gli accertamenti di rito. Un post della società sul sito ufficiale esclude ogni conseguenza e rassicura sulle condizioni dell’attaccante. Entra in campo al suo posto la Clelland.

Al cinquantottesimo e al sessantottesimo ancora due legni colpiti, rispettivamente da Bugeja e Pirone. Continua il pressing delle ospiti che non lasciano spazi, le viola in completa confusione, non riescono a trovare la porta. Altre due sostituzioni la prima in difesa esce Zanioli per Cordia, la seconda nel centrocampo esce Mascarello per Catena. Al settantaseiesimo il primo tiro pericoloso della Sabatino, la ex neroverde non in giornata positiva.

Nel finale, all’ottantasettesimo, punizione magistrale di Breitner direttamente in porta, per il goal della bandiera. Nel pressing finale le ragazze viola sfiorano il raddoppio, ma sulla linea di porta salva Filangeri. Il tempo purtroppo non consente di rimontare il risultato, dopo cinque minuti di recupero, più due ulteriori, concessi per un fallo che ha interrotto il gioco, il triplo fischio finale che porta la prima sconfitta della stagione.

La Fiorentina che aveva mostrato doti e qualità nelle gare precedenti, anche se una squadra in costruzione con diversi innesti arrivati in questa stagione, deve arrendersi a grinta, pressing e ottime individualità. Con la sconfitta si perde anche il primato, proprio a favore delle ragazze del Sassuolo, in attesa del match di lunedì Milan-Juve.

Le viola devono subito archiviare la battuta d’arresto, evitare gli errori commessi, le difficoltà di portarsi verso la porta, i cali di concentrazione e di ritrovare grinta e carattere di squadra che le ha sempre contraddistinte. Il campionato appena iniziato è ancora tutto da giocare, già con la prossima difficile sfida a Torino contro la Juventus, campione d’Italia, una gara che si deve affrontare con la massima attenzione, per i tre punti, per prestigio, ma anche perché da queste parti ha un sapore particolare.

Potrebbe interessarti anche ...

Commenta l'articolo