Il compleanno di New York

di Simone Borri

New_York_New_York_film

Contrariamente a quanto si crede, la canzone di maggior successo di Frank Sinatra non è di Frank Sinatra, ma di un’altra star di origine italiana. Liza Minnelli era figlia del mito, anzi, di due miti: Judy Garland (Il mago di Oz) e Vincente Minnelli (Un americano a Parigi). Diventò famosa a sua volta negli anni settanta, prima con Cabaret di Bob Fosse e poi con New York New York di Martin Scorsese, dove lei e Robert De Niro interpretavano una coppia di artisti in ascesa nella Grande Mela del dopoguerra.

FrankSinatra200206-001La canzone omonima, scritta appositamente per il film, viene cantata nel finale da Liza/Francine la sera in cui dice addio all’ex marito Robert/Jimmy. Come la Francine del film, Liza da quel momento spicca il volo nella sua carriera e nella vita reale, divenendo una star del cinema americano di pari fama dei genitori.

NewYork171110-001La canzone ebbe una spinta potente verso il successo definitivo dal fatto di essere interpretata dal mostro sacro Frank Sinatra, the voice, pochi anni dopo. Rimase poi nel repertorio di entrambi gli artisti, che da allora la eseguirono puntualmente in tutti i loro concerti, e qualche volta addirittura insieme.

Ma non era finita qui. La città che in un febbraio di tre secoli prima aveva cessato di chiamarsi Nuova Amsterdam ed era diventata New York, il 7 febbraio 1985 scelse la canzone di Liza e Frank come proprio inno ufficiale. Da allora, la città che non dorme mai si sveglia ogni mattina con lei.

Simone Borri

Simone Borri è nato a Firenze, è laureato in scienze politiche, indirizzo storico. Tra le sue passioni la Fiorentina, di cui è tifoso da sempre, la storia, la politica, la letteratura, il cinema.


Visualizza gli altri articoli di Simone Borri

Commenta l'articolo