Un’altra vittoria per le ragazze viola

di Patrizia Iannicelli

Ilaria Mauro

Ilaria Mauro

Nella settima giornata di campionato la Fiorentina Women’s al Gino Bozzi affronta la squadra dell’Hellas Verona Women. La formazione titolare parte con Ohrstrom tra i pali, Agard, Arnth, Philtjens, Cordia, Parisi (cap), Adami, Lazaro, Bonetti, Thogersen. Mauro.

Dopo pochi  minuti dal fischio d’inizio, all’ottavo un errore della difesa scaligera consente ad Ilaria Mauro con uno splendido pallonetto di battere il portiere e portare la squadra viola in vantaggio. Il pressing della squadra di casa è continuo, ottimo il passaggio di Bonetti per Thorgesen, ma la danese viola davanti la porta manda fuori.

La Fiorentina padrona del campo, sempre oltre la metà campo avversaria, il portiere Ohstrom mai impegnato in questa fase di gioco. Alla mezz’ora da una punizione di Bonetti un colpo di testa di Mauro viene fermato sulla linea di porta da un difensore avversario.

Al trentacinquesimo da un assist di Lazaro ancora Ilaria Mauro a ridosso della linea di porta, con un colpo di testa realizza il raddoppio della Fiorentina. Gran primo tempo delle ragazze viola, che dominano per tutta la frazione di gioco, ed escono tra gli applausi dello stadio.

Nella seconda frazione, si riparte con la solita grinta, al quarto minuto, parte l’azione dalla rimessa dal portiere Ohstrom, aggancia il pallone Tatiana Bonetti che con uno splendido pallonetto porta a tre le reti delle gigliate.

Al dodicesimo il primo cambio per mister Cincotta, esce Paloma Lazaro per Valery Vigilucci. Al diciannovesimo accorcia le distanze Glionna che recupera un pallone e sorprende il portiere. Al ventottesimo secondo cambio esce Thorgesen al suo posto Lisa De Vanna. La neo entrata con un colpo di testa costringe il portiere del Verona alla deviazione.

Al trentacinquesimo da una respinta corta della difesa viola, Pasini al volo realizza il secondo goal per le ospiti. Disattenzione della difesa, ma anche fase di confusione delle ragazze ormai forse certe del risultato acquisito per il largo punteggio, incredibile a dieci minuti dal termine si riapre la gara.

Ancora emozioni e colpi di scena, al quarantatreesimo la Vigilucci lanciata verso la rete viene atterrata in area, l’arbitro di turno Mario Perri di Roma decreta il rigore. Si porta sugli undici metri il capitano Parisi che spiazza il portiere e porta  a quattro le reti della Fiorentina.

Nei minuti finali mister Cincotta effettua l’ultima sostituzione esce tra la standing ovation Ilaria Mauro per Martina Fusini. Nei tre minuti di recupero, le avversarie in avanti, colpiscono prima un palo con Glionna, subito dopo ancora un legno con una traversa di Bardin da un tiro dalla distanza.

Finalmente il triplice fischio finale che porta altri tre punti fondamentali per risalire e stare attaccate ai primi posti della classifica. Gara a senso unico per circa sessanta minuti, poi la squadra ha qualche momento di distrazione che permette un recupero da parte delle avversarie, anche se il risultato non è stato mai messo in discussione.

Grande prestazione dell’attaccante Ilaria Mauro, primi gol e doppietta della stagione, che sembra avere recuperato dall’infortunio alla schiena, costretta a restare fuori squadra per diverso tempo. Un plauso va anche a Tatiana Bonetti che arricchisce il suo bottino personale con la quinta rete stagionale.

FiorentinaWomens191124-001

Nel post gara mister Cincotta ha evidenziato come sia stata una gara a due volti, gioco intensità e coraggio per oltre la metà gara, ma ha anche sottolineato come il primo goal subito sia arrivato su palla inattiva da un errore della squadra, e sul lavoro da fare per evitare questo tipo di situazioni. Ha aggiunto che spera di recuperare le tante infortunate, per continuare a fare un campionato di vertice.

Un’altra vittoria per le ragazze, la seconda consecutiva dopo quella dello scorso sabato, contro le Pink Bari, che per il momento proietta la Fiorentina al secondo posto al pari della Juve (con una partita in meno), ad un punto dal Milan capolista. Il terzo risultato utile che permette di affrontare la prossima gara, il match clou contro la Juventus a Torino, con la consapevolezza dei propri mezzi, con la grinta di giocarsela alla pari, con la mentalità di poter competere ed essere protagoniste per l’intera stagione.

Potrebbe interessarti anche ...

Commenta l'articolo