Lega: dalla Regione sostegno ai non toscani

di Simone Borri

LegaConsRerg190912-001

Riceviamo da Elisa Montemagni, capogruppo Lega Toscana in Consiglio Regionale, e volentieri pubblichiamo:

Buongiorno a tutti, questa settimana ho voglia di dare i numeri: lo sapete che in Toscana oltre 60.000 famiglie vivono in condizione di povertà assoluta ed altre 100.000 di povertà relativa?

Sono più di 250.000 i toscani in difficoltà economica. in condizioni di massima precarietà.

Una Regione che si rispetti dovrebbe quindi cercare con ogni strumento a disposizione di aiutare questi indigenti con forme di supporto sociale/lavorativo.

Sapete invece cosa ha dichiarato Vittorio Bugli, assessore al bilancio della Toscana? Non ci crederete, ma ha candidamente dichiarato di voler allargare la platea di coloro i quali godranno di un sostegno economico (tramite un accordo tra Regione, Anci e Coordinamento nazionale delle Comunità d’accoglienza) anche agli immigrati esclusi dal sistema dell’accoglienza!

Come Lega, troviamo folle l’idea di destinare risorse fondamentali per i nostri cittadini anche a persone non meglio identificate e probabilmente senza titolo di stare nella nostra regione. Per questo abbiamo presentato una mozione nella quale chiediamo espressamente che i fondi siano destinati unicamente alle famiglie toscane in palese necessità.

Cercando invece di parlare di cose positive, segnaliamo che la nostra mozione, redatta dalla Consigliera Luciana Bartolini sul riconoscimento come area disagiata della Montagna Pistoiese è stata approvata, segnando quindi un punto importante verso il recupero e lo sviluppo di una zona strategica della Toscana.

Sul fronte sanitario invece le cose continuano ad andare per il peggio, e le segnalazioni che riceviamo sono costantemente negative: due ultraottantenni a Livorno hanno atteso ore prima di trovare posto in reparto, sul caso delle protesi all’anca con cobalto e cromo, la Regione ha risposto in maniera incompleta ed insufficiente, a Pistoia un’ecografia urgente è stata resa disponibile a Gennaio 2020 e per finire, persino il primario di oculistica del San Luca di Lucca ha espresso tramite un post su Facebook lo sconforto per le liste d’attesa interminabili.

Non è questa la sanità che meritano i toscani. Ma solo grazie al vostro aiuto e a quello di migliaia di altri cittadini riusciremo nel 2020 a riportare ordine in così tanto caos.

Elisa Montemagni
Capogruppo Lega

LegaRegione

 

Simone Borri

Simone Borri è nato a Firenze, è laureato in scienze politiche, indirizzo storico. Tra le sue passioni la Fiorentina, di cui è tifoso da sempre, la storia, la politica, la letteratura, il cinema.


Visualizza gli altri articoli di Simone Borri

Potrebbe interessarti anche ...

Commenta l'articolo