A night at the Opera

di Barbara Chiarini

Il gruppo inglese dei Queen, 1975

Il gruppo inglese dei Queen, 1975

A pochi giorni dalla commemorazione della scomparsa di Freddy Mercury, storico frontman dei Queen, oggi dobbiamo invece ricordare i quarantaquattro anni dell’uscita di quello che resta il loro album migliore, A night at the Opera ( pubblicato per la prima volta il 21 Novembre 1975) che  consacrò la band britannica nel panorama del rock mondiale.

L’album fu considerato da larga parte della critica e dei fan dei Queen come il lavoro più rappresentativo della band inglese. 

Prodotto da Roy Thomas Baker, finito di registrare nel luglio del 1975, il disco era stato inizialmente concepito come parte di un doppio album, che avrebbe dovuto contenere anche il successivo A Day at the Races (uscito poi a distanza di un anno); questo perché entrambi i titoli richiamavano due omonimi film dei Fratelli Marx, alla cui geniale comicità Freddie Mercury e company volevano rendere omaggi. 

La copertina dell’album “ A Night At The Opera” , 21 novembre 1975.

La copertina dell’album “ A Night At The Opera” , 21 novembre 1975.

La casa discografica, tuttavia, ritenne più prudente pubblicare i due lavori indipendentemente, al fine di contenere i costi, considerato che l’album risultava essere al momento uno dei più costosi ad essere prodotti a causa delle grandi sperimentazioni  volute, tenendo conto anche dell’atipicità dei contenuti musicali, che non davano certezze sul successo di vendite. 

I brani vennero registrati in diversi studi, nel Regno Unito. Il successo fu strepitoso fino a divenire il primo disco dei Queen a cui fu assegnato un Disco di Platino.

Raggiunse addirittura la  quarta posizione nella classifica USA, dove recentemente è stato certificato come Triplo Disco di Platino, con oltre tre milioni di copie vendute.

Le 12 tracce contenute nell’album alternano glam rock e opera rock. Sono 11 inediti più una cover dell’inno britannico God save the Queen. I brani di punta sono principalmente due: Love of my life (dedicata alla fidanzata di Mercury) e la celebre Bohemian Rhapsody, sublime fusione tra musica rock e musica classica.

Quest’ultima, uscita in anteprima come singolo, conquistò subito le prime posizioni delle charts inglesi ed entrò a pieno titolo nella musica di tutti i tempi, sia come pietra miliare del genere rock, sia perché su di essa fu girato il primo videoclip musicale della storia.

Oggi, per un brano al giorno , ascoltiamo la traccia  di quel fantastico L.P. ,individuando una sola canzone, ad immagine di tutte : Bohemian Raphsody.

Barbara Chiarini

Barbara Chiarini è nata a Firenze, è laureata in Architettura, indirizzo storico, restauro e conservazione dei Beni architettonici. Tra le sue passioni, l’ arte, l’ architettura, la musica, la letteratura, il cinema ed il teatro.


Visualizza gli altri articoli di Barbara Chiarini

Potrebbe interessarti anche ...

Commenta l'articolo