Il suono del silenzio, la colonna sonora di una generazione

di Simone Borri

Simon&Garfunkel190328-001

Marzo 1957, American Bandstand, programma televisivo musicale degli Stati Uniti. Dopo Jerry Lee Lewis e la hit del momento, Great Balls of Fire, si presentano a suonare due ragazzotti dal nome improbabile. Tom & Jerry, proprio così, come il cartone animato di William Hanna e Joe Barbera. I due ragazzotti si presentano sotto pseudonimo, Tom Graph e Jerry Landis. La canzone che cantano, Hey schollgirl, sembra una canzonetta da adolescenti, ma ha già venduto 100.000 copie.

I due ragazzi, di origine ebraica newyorchese, frequentano la Forest Hills High School, scuola superiore di uno dei quartieri più residenziali della Grande Mela. Lì conoscono bene i loro veri nomi. Paul Simon, nato a Newark nel New Jersey il 13 ottobre 1941, e Arthur Ira Garefunkel detto Art, nato a Forest Hills (propri lì dove si giocano gli Open di tennis degli Stati Uniti, fino al 1977) il 5 novembre 1941, un mese prima di Pearl Harbor.

Sono due animali da palcoscenico precoci, in una recita alle Primary Schools interpretano Bianconiglio e Stregatto di Alice nel Paese delle Meraviglie. Il loro destino è scritto. Dieci anni dopo sono quarantanovesimi nella classifica di Billboard, la rivista specializzata di musica che stila periodicamente la Hit Parade statunitense.

Simon & Garefunkel attraverseranno tutti gli anni sessanta e settanta come la strana coppia. Non possono restare insieme (si dividono e si riuniscono tante di quelle volte da aver perso il conto) e non possono vivere separati. Conquistano il successo in coppia, provano a ripeterlo da soli, scoprono che ogni volta che si ripresentano sul palco come two men band il pubblico di ogni epoca e generazione tributa loro lo stesso immutato successo, lo stesso immutato affetto.

Simon&Garfunkel190328-003La svolta che ne fa il sound newyorchese di maggior successo, la colonna sonora del Greenwich Village e della contestazione giovanile in versione pop folk, arriva con la scrittura grazie a cui producono la colonna sonora del film cult dell’epoca, Il Laureato di Mike Nichols, con Dustin Hoffman e Ann Bancroft. Mrs. Robinson sfonda, e consegna loro il Grammy Awards per la miglior soundtrack originale.

Nel 1970, quando esce Bridge over troubled water e poi il Greatest Hits in vinile che abbiamo avuto tutti in casa, la loro posizione nella classifica di Billboard è salita considerevolmente. Adesso sono primi e ci restano per sei settimane, mentre il loro disco finirà per risultare uno dei più venduti del decennio successivo. Dal Madison Square Garden in cui si presentano nel 1972 (dichiarando il loro aperto sostegno alla campagna presidenziale del candidato democratico George McGovern contro il presidente uscente Richard Nixon, di lì a poco travolto dallo scandalo Watergate) al Central Park in cui si esibiscono nel 1981, i loro concerti registrano un successo leggendario dietro l’altro.

L'ultimo concerto a New Orleans

L’ultimo concerto a New Orleans

Nel 1990 entrano a furor di popolo nella Rock and Roll Hall of Fame. Nel 2004 nella suggestiva cornice dei Fori Imperiali a Roma festeggiano degnamente il premio Grammy alla carriera. Nello stesso anno, nell’Old Friends Tour, suonano assieme agli Everly Brothers a cui avevano avuto l’onore di ispirarsi in quel lontano 1957 con quel loro primo successo firmato Tom & Jerry.

L’ultima volta si sono esibiti al al New Orleans Jazz & Heritage Festival nel 2010. Si son lasciati e ripresi tante di quelle volte che….. mai dire mai, a proposito di una eventuale nuova esibizione.

Noi ad ogni buon conto quel vinile, il Greatest Hits di Simon & Garefunkel, in casa lo conserviamo sempre.

Simone Borri

Simone Borri è nato a Firenze, è laureato in scienze politiche, indirizzo storico. Tra le sue passioni la Fiorentina, di cui è tifoso da sempre, la storia, la politica, la letteratura, il cinema.


Visualizza gli altri articoli di Simone Borri

Potrebbe interessarti anche ...

Commenta l'articolo