Россия 2018 – Prime lacrime in arrivo

di Simone Borri

russianfan180625-001

MOSCA – Brasile e Germania si salvano entrambe all’ultimo minuto. Coutinho e Kroos evitano probabilmente lacrime amarissime e anticipate alle rispettive tifoserie buttandola dentro quando già l’arbitro consulta il cronometro. L’unica sorpresa al momento è l’eliminazione della Polonia del mitico Lewandowski, con sette dei suoi giocatori che militano nel nostro campionato (sarà questa la ragione?). Sempre meno Italia a questo Mondiale.

Comincia oggi il terzo e decisivo round dei gironi eliminatori. I giochi sono tutt’altro che fatti, a parte che nel gruppo A dove Russia e Uruguay hanno solo da giocarsi la testa del girone. Nel B, teoricamente, l’Iran potrebbe sorprendentemente inserirsi tra Spagna e Portogallo, ma all’atto pratico non si vede come. Anche qui c’é in gioco di fatto la testa del girone e poco altro. Nel C, la Francia è qualificata, la Danimarca ancora no, e deve vincere o almeno pareggiare, altrimenti l’Australia potrebbe riprenderla.

Gruppo D. Prima sorpresa in agguato. L’Argentina si sarà anche ricompattata come ci tiene a dire, ma se non batte la Nigeria (cinque precedenti, vittorie biancocelesti a USA 94, Giappone-Corea 2002, Sudafrica 2010 e Brasile 2014, e sconfitta ad Atlanta 96, torneo olimpico) è dramma – anzi, psicodramma – nazionale. Stesso discorso per i vichinghi islandesi contro la Croazia.

Nel gruppo E altro possibile psicodramma nazionale, e sarebbe il secondo consecutivo per il Brasile. Contro la Serbia è scontro diretto, chi vince passa, chi perde è fuori. Chi pareggia, dipende da cosa fa la Svizzera con il Costa Rica.

Nel gruppo F, il Messico è qualificato. La Germania deve vincere con la Corea del Sud, per non vedersi scavalcata dalla Svezia. La cui qualificazione agli ottavi renderebbe un po’ meno amaro il nostro essere rimasti a casa. Possibilità di biscotto a danno dei tedeschi?

Gruppo G, si gioca per il pallottoliere, la classifica dei cannonieri (Harry Kane è l’unico serio pretendente al titolo in opposizione a Cristiano Ronaldo) e la testa del girone. Se ti sorteggiano Panama oltre alla Tunisia, altro non uò succedere. A Belgio e Inghilterra nell’urna è andata di lusso.

Girone H, sorprese a go-go. Giappone e Senegal per la storia, Colombia per non vanificare i suoi molti talenti e una storia recente abbastanza prestigiosa. La Polonia si gode gli ultimi giorni di vacanza in Russia, prima di ripercorrere la (breve) strada che la separa da casa.

Il tabellone degli ottavi prevede:

1A – 2B (Russia – Portogallo?)

1C – 2D (Francia – Argentina?)

1E – 2F (Brasile – Germania?)

1G – 2H (Belgio – Colombia?)

1B – 2A (Spagna – Uruguay?)

1D – 2C (Croazia – Danimarca?)

1F – 2E (Messico – Svizzera?)

1H – 2G (Giappone – Inghilterra?)

Vedremo, a partire da stasera.Un girone eliminatorio di un mondiale è una competizione particolare. Spesso e volentieri vanno avanti non le squadre che giocano meglio ma quelle che vivono meglio il thrilling ed il pathos delle eliminatorie. Diceva Lev Tolstoj: «L’ambizione non s’accorda affatto con la bontà; s’accorda con l’orgoglio, con l’astuzia, con la crudeltà.»

Simone Borri

Simone Borri è nato a Firenze, è laureato in scienze politiche, indirizzo storico. Tra le sue passioni la Fiorentina, di cui è tifoso da sempre, la storia, la politica, la letteratura, il cinema.


Visualizza gli altri articoli di Simone Borri

Commenta l'articolo