Meningite, le misure adottate

di Andrea Sarti

VaccinazioneFIRENZE – Queste tutte le misure (vecchie e nuove: le nuove sono evidenziate in neretto) adottate dalla Regione Toscana per favorire la promozione della vaccinazione e monitorare l’andamento della campagna vaccinale:

1. Offerta gratuita, su richiesta, della vaccinazione contro il meningococco C nelle Aziende Usl Toscana Nord Ovest e Toscana Sud Est – alle persone nella fascia di età dai 20 anni compiuti al compimento dei 45 anni;

2. Offerta gratuita, su richiesta, della vaccinazione contro il meningococco C nell’Azienda Usl Toscana Centro oltre i 20 anni compiuti;

3. Offerta gratuita su tutto il territorio regionale della vaccinazione contro il meningococco C, alle persone che hanno frequentato la stessa comunità in cui si è verificato un caso di sepsi/meningite da meningococco C;

4. Offerta gratuita, su richiesta, della vaccinazione contro il meningococco C agli studenti fuori sede delle Università presenti sul territorio toscano (non residenti e privi di domicilio sanitario in Toscana) previa presentazione di un documento di iscrizione valido per l’anno in corso;

5. Offerta, su richiesta, della vaccinazione contro il meningococco C con la compartecipazione al costo della spesa secondo il tariffario, alle persone non residenti in Toscana e prive di domicilio sanitario, che frequentano in modo continuativo il territorio toscano (per esempio, motivi di lavoro), previa presentazione della documentazione che attesti la presenza ricorrente o continuativa sul territorio toscano;

6. Coinvolgimento dei medici di medicina generale e pediatri di famiglia;

7. Modifica della tariffa della prestazione Vaccinazione antimeningococcica attualmente fissata in € 58.23, riducendola a € 45,52;

8. Approvazione di 2 protocolli di studio coordinati dall’Agenzia regionale di sanità della Toscana con la collaborazione dell’ISS: il protocollo per lo studio retrospettivo e prospettico dei casi di malattia batterica invasiva da meningococco C in Toscana e il protocollo per l’indagine di prevalenza nella popolazione toscana di portatore sano di Neisseria Meningitidis;

9. Istituzione di un gruppo di lavoro operativo regionale per il coordinamento ed il monitoraggio delle misure disposte.

Potrebbe interessarti anche ...

Commenta l'articolo